Crema di cavolo romanesco

7 febbraio 2008 giovedì


Dopo due giorni del cavolo, non potevo che proporre una crema di cavolo!! La febbre non mi ha tolto l'umorismo, solo un pò di energie, la mia forma non è ancora perfetta ma quasi ci siamo. Bene, fatto sta che mi ritrovavo in frigo un meraviglioso cavolo romanesco, dico meraviglioso perchè ogni volta che mi trovo tra le mani un cavolo di questo tipo mi sorprendo ad osservare come la natura possa realizzare delle opere di grande fascino e di incredibile complessità, trasformarlo in cibo è quasi una crudeltà! In ogni caso quello era il suo destino ed io non ho voluto stravolgerlo, ho così preparato questa vellutata crema arricchita con quenelles di caprino e addolcita dalla croccantezza della pancetta affumicata.
Ingredienti
1 cavolo romanesco
1 patata
1 cipolla
brodo
pancetta affumicata a cubetti
formaggio caprino
pepe
olio
parmigiano
Tagliare la cipolla e stufarla con olio e un cucchiaio di brodo, aggiungere la patata e il cavolo a pezzetti, coprire con il brodo caldo. Lasciar bollire per 40 minuti. Terminata la cottura frullare e ridurre in crema. Lavorare il caprino con un filo d'olio e il pepe. Soffriggere la pancetta finchè diventa croccante. Riprendere la crema aggiungere il parmigiano e servire con le quenelles di caprino e la pancetta croccante.



6 commenti:

Sere ha detto...

Evvaiiiiiii... sei tornata!!!! ;-)
Meravigliosa la vellutata, anche io la preparo spesso con quenelle ed il "salume" croccantino!..
Smack

Monique ha detto...

bentornata!!a me proprio il cavolo nun me va giù..non vedo l'ora che finisca l'inverno!!!PS:la ciotola è dell'ikea?

Lauretta ha detto...

Bentornata Francy,eravamo in molte ad aspettarti!!!
La tua arte culinaria non mi pare abbia risentito molto del tuo momento " out " .....è una meraviglia questa crema!
Un abbraccio
Laura

Franci 70 ha detto...

Eccomi qua, la semi-guarigione di ieri è stata un'illusione! Oggi è ritornato il febbrone, sono a pezzi...devo rassegnarmi e fare la malata, altro che cucinare!Grazie del vostro sostegno, è sempre un piacere trovare dei gradevoli commenti. Anch'io non vedo l'ora che l'inverno finisca questa cremina era effettivamente il tentativo di dargli un bel saluto. La ciotolina l'ho presa in Francia ad un mercatino, costo 50 centesimi! Carina eh!

Anonimo ha detto...

Complimenti Franci. Sei unica.

marcella candido cianchetti ha detto...

amo il cavolo vedo che molti blog che ti leggono anche io li leggo ciao

Related Posts with Thumbnails